Guardare Oltre Ogni Cosa

Oggi stavo riguardando le mie fotografie per rilassarmi un po ed ho trovato questa. La scattai di sera tardi, stavo portando fuori il mio Pastore tedesco. Il tempo era buono, si vedevano le nuvole in lontananza.

Eh si, perchè sapete, io vivo fra le nuvole! Ma non è la fotografia in se che mi ha portato a riflettere. L’ho osservata come sempre scorrendo con lo sguardo fino al centro. E’ una fotografia particolare perché ha delle aberrazioni e dei difetti sulla parte esterna che la rendono sgraziata. Poi però quando la si guarda nella parte centrale si percepisce una profondità ed una bellezza che non mi aspettavo. A questo punto, mentre l’angolo sinistro delle mie labbra s’increspa penso:

Peccato!

E’ questo che ci diciamo a volte quando abbiamo a che fare con un animo profondo racchiuso in un involucro sgraziato? La nostra mente ci dice che è da scartare ma a volte noi non ci riusciamo.

Perchè ci dispiace scartarla, ci dispiace gettarla nel cestino. Se solo non fosse così sgraziata… che peccato… Quali sono le conseguenze di questa scelta? Voi cosa fareste?

Tu! Che cosa hai fatto?

27 commenti su “Guardare Oltre Ogni Cosa”

  1. La foto è bella, anzi molto bella, quindi complimenti. La riflessione sulle anime profonde ma sgraziate apre infinite possibilità. Personalmente sono arrivata a un’età in cui non si scarta più nulla. Si conserva e si valorizza ciò che si ha per le mani, sebbene sia poco. A volte è un esercizio di pazienza e di umiltà che non porta a niente. A volte… le cose sorprendono! Come nel tuo scatto. In quell’area che hai definito “sgraziata” c’è un particolare che, poiché apparentemente è fuori posto in un contesto come quello che hai catturato, può parlare di terre lontane e luoghi sconosciuti… Mi riferisco alla palmetta in basso, non esattamente un “elemento” montano ma che piacevolmente sbuca fuori e non te lo aspetti! Bella foto!

    Rispondi
    • Caro amico/a, grazie mille per la tua gentile risposta e per i tuoi complimenti apprezzatissimi. In effetti non era la foto in se, l’ho utilizzata per fare una riflessione. Proprio perchè, come ho detto in altri articoli, qualsiasi espressione artistica per essere tale deve comunicare qualcosa. Un modo di comunicare che scavalca tutte le lingue e le diversità proprio perchè è universale come i sentimenti che accomunano tutti gli esseri umani. Grazie ancora per la tua analisi.

      Rispondi
    • È vero ma bisogna avere la forza di elevare il pensiero. Di fronte all’universo siamo così piccoli. Quindi é stupido pensare che ciò che gli altri o noi stessi crediamo sia così tanto importante.

      Rispondi

Rispondi a fulvialuna1 Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: