IgnisPhotos

Esperimento fotografico timelapse

Salve a tutti, volevo condividere con Voi un mio acerbo test. La tecnica di ripresa viene definita timelapse. In pratica questa tecnica può essere fatta in due modi:

  • Si posiziona una macchina fotografica su un supporto programmandola per scattare fotografie con una determinata cadenza. Successivamente, queste fotografie vengono messe una dietro l’altra formando dei fotogrammi che scorrendo mostrano un determinato movimento.
    • Vantaggi:
      • Essendo fotografie lo spazio occupato sul supporto di memorizzazione è inferiore rispetto ad un video;
      • Le fotografie, se scattate con una reflex full frame, sono generalmente di qualità molto superiore rispetto ad una qualsiasi macchina da presa o cellulare che un normale essere umano può acquistare.
    • Svantaggi:
      • E’ un’operazione macchinosa, bisogna sapere quello che si sta facendo e bisogna fare bene i calcoli;
      • Come si può notare dalla qualità degli esempi che esporrò, bisogna fare diverse prove per avere un risultato apprezzabile, quindi si potrebbe perdere il momento.
  • Si posiziona una videocamera su un supporto e si avvia la registrazione, con un video editor si diminuisce il tempo ed il gioco è fatto.
    • Vantaggi:
      • E’ una tecnica che non richiede una particolare competenza;
      • E’ immediata e difficilmente si corre il rischio di perdere il momento;
    • Svantaggi:
      • Un video di lunghezza finale apprezzabile richiede parecchie ore e quindi potrebbe essere indispensabile l’ausilio di un ac adapter connesso alla rete elettrica;
      • Essendo un video occupa molto spazio e quindi sono necessari supporti di memorizzazione costosi;

Detto questo, possiamo quindi passare al mio primo esperimento in assoluto, in questo caso ho scelto un particolare momento. L’eclissi di luna scorsa:

Come potete vedere, si tratta di un video molto breve anche se si sono rese necessarie parecchie ore.

Questo invece l’ho fatto nel cortiletto di casa mia, ho messo la fotocamera su un supporto, l’ho programmata per scattare fotografie e sono andato a dormire… Sfortunatamente, non ho tenuto conto del movimento circolare della luna e quindi, quando è passata di fronte alla macchina fotografica, è venuta troppo bassa.

Quando diventerò più o meno padrone di questa tecnica (se ciò dovesse mai accadere) sarà mia premura scrivere una guida su come fare e sui calcoli da fare.

Next Post

Previous Post

22 Comments

  1. annaecamilla 12 Dicembre 2018

    Bell’articolo ?

  2. eliysa 13 Dicembre 2018

    Molto bello!

    • IgnisPhotos 13 Dicembre 2018 — Post Author

      Grazie, molto gentile. Posso fare di meglio comunque. Presto metterò qualche altro nuovo timelapse

  3. fulvialuna1 14 Dicembre 2018

    Interessante…l’esperienza con esperimento serve a migliorare ;-), fai bene a provare.

    • IgnisPhotos 14 Dicembre 2018 — Post Author

      E qual’è la tua arte invece? Cosa ti appassiona e cosa fai nel tempo libero?

  4. le hérisson 15 Dicembre 2018

    pazzesco! non riuscirei mai! ^_^

  5. rosalbataibi di Sole di Sicilia 15 Dicembre 2018

    Noi con la nostra vecchia Canon avevamo provato a fotografare qualche ammasso e galassia, ma il movimento celeste ci rompeva le scatole! Usarlo al contrario per creare un video è molto interessante!👏👏👏

    • IgnisPhotos 15 Dicembre 2018 — Post Author

      Dovreste alzare gli iso per diminuire i tempi di scatto. Oppure esiste una base che segue il movimento celeste.

  6. unastoriadelmare 17 Dicembre 2018

    che bomba!!

    • IgnisPhotos 17 Dicembre 2018 — Post Author

      Grazie per essere stata così gentile

  7. Fotografia In.... 23 Dicembre 2018

    Bellissima

    • IgnisPhotos 24 Dicembre 2018 — Post Author

      È un inizio, sto iniziando da poco a farli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2019 IgnisPhotos

Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: